Spingetevi innanzi con fede

    Messaggio dei dirigenti di area

    Anziano Daniel P. Hall, Inghilterra
    Anziano Daniel P. Hall, Inghilterra Settanta di area

    In questi tempi molto difficili, se vogliamo sopportare le prove, le tentazioni e le difficoltà che incontriamo e ritornare infine a casa dal nostro Padre Celeste, è di vitale importanza che ci spingiamo innanzi con fede.[i]

    Il Salvatore è l’esempio perfetto di spingersi innanzi con fede. Mentre l’enormità dell’Espiazione gravava su di Lui, Egli gridò a Suo Padre: “Padre, se tu vuoi, allontana da me questo calice! Però, non la mia volontà, ma la tua sia fatta”. In risposta, il Padre Celeste mandò “un angelo [che] gli apparve dal cielo a confortarlo”[ii]

    A quel punto, mentre tutto il peso delle sofferenze faceva sì che il Figlio di Dio agonizzasse nel corpo e nello spirito e tremasse per il dolore,[iii] Gesù non si ritrasse dal compito e non decise di posticipare, minimizzare o persino cancellare permanentemente lo sforzo richiesto. No, Egli fece l’esatto contrario. “Egli pregava sempre più intensamente, e sudò come se grosse gocce di sangue cadessero a terra”[iv].

    Avere questo genere di fede spesso, come Cristo, richiede suppliche intense di poter essere rafforzati durante la nostra prova.[v] Come parte di questo processo, impariamo a riconciliare la nostra volontà a quella di Dio,[vi] prendiamo Cristo come nostro aiutante lungo il cammino e ci fidiamo di Lui confidando che, a Suo tempo, tutto si sistemerà.

    Marie era una sorella sola con cinque figli che si impegnava duramente per sostenere economicamente la propria famiglia. Diversi anni fa venne da me, il suo vescovo, per avere dei consigli su come poteva essere di maggiore aiuto agli altri. Io le chiesi di aumentare la sua offerta di digiuno. Senza una lamentela, lo fece e mese dopo mese riferiva come il Signore stesse benedicendo economicamente la sua famiglia e stesse benedicendo lei permettendole di aiutare gli altri. Tutto questo è andato avanti per decenni fino a quando la sua salute l’ha costretta a letto. Anche allora, Marie era costantemente al telefono per sapere come stavano gli altri, offrendo incoraggiamento e condividendo la sua testimonianza. Ha sempre creduto che le cose si sarebbero sistemate, e si sistemavano sempre. Non ha mai mancato di pagare la decima. Leggeva fedelmente le Scritture e amava servire come dirigente del servizio di carità della Società di Soccorso. La sua è stata una vita di completa fedeltà.[vii] Di recente Marie ha attraversato il velo, ma la sua fede continua a vivere nella sua famiglia e nelle persone che la conoscevano. Il mio desiderio di spingermi innanzi con fede è cresciuto grazie a lei.

    Il nostro amato profeta, il presidente Russell M. Nelson, ha insegnato come ci spingiamo innanzi con fede in Cristo: “Nel parlare del tempio, nuovo o antico che sia, possa ognuno di noi dimostrare con le proprie azioni di essere un vero discepolo del Signore Gesù Cristo. Possa ognuno di noi rinnovare la propria vita tramite la fede e la fiducia in Lui. Possa accedere ogni giorno al potere della Sua Espiazione mediante il proprio pentimento. E possa dedicare e ridedicare la propria vita al servizio di Dio e dei Suoi figli — da entrambi i lati del velo”[viii].

    Rendo testimonianza che spingersi innanzi con fede è il processo vero e proprio che porta a diventare come il Padre Celeste e Suo Figlio Gesù Cristo. Mentre lo facciamo, so che l’amore infinito di Cristo, manifestato nella Sua Espiazione, ci da pace, speranza e la certezza che tutto si sistemerà.

     


    [i] Spingersi innanzi con fede vuol dire perseverare sino alla fine. E come ci si riesce? Seguendo l’esempio del Figlio del Dio vivente – 2 Nefi 31:16

    [ii] Luca 22:42–43

    [iii] DeA 19:18

    [iv] TJS, Luca 22:44

    [v] Mosia 24 insegna che Alma e il suo popolo invocarono Dio a gran voce affinché li liberasse dalle mani del malvagio sacerdote Amulon e dei suoi fratelli. Il Signore rispose alle loro preghiere rafforzandoli così che i loro fardelli sembravano leggeri. Alla fine, furono miracolosamente liberati dalla schiavitù.

    [vi] Vedere in Mosia 15:7 il modo in cui Cristo riconciliò la Sua volontà a quella del Padre e in 2 Nefi 10:24 il modo in cui noi dovremmo fare lo stesso.

    [vii] 1 Nefi 7:12 insegna il modo migliore in cui possiamo esercitare la fede in Dio: essendoGli fedeli. Ciò significa fare con un cuore e una mente ben disposti le cose che Egli ci richiede.

    [viii] Presidente Russell M. Nelson, discorso di chiusura della conferenza generale di aprile 2019