Salta navigazione principale
Messaggio dei dirigenti di area

La legge della decima e la nostra autosufficienza materiale

La legge della decima e la nostra autosufficienza materiale

Date le complicazioni del mondo di oggi, il conseguimento dell’autosufficienza viene spesso percepito come una ricerca sconfortante. Tuttavia, se visto con la prospettiva della fede, è un obiettivo raggiungibile, Il Manuale 2 definisce l’autosufficienza come la “capacità, l’impegno e lo sforzo di provvedere alle necessità spirituali e materiali della vita propria e della propria famiglia”.[i] Le Scritture sono una fonte copiosa di esempi di come i figli di Dio possono raggiungere l’autosufficienza. Pensate all’odissea del gruppo di Lehi attraverso il deserto. Lehi abbandonò tutte le sue ricchezze per seguire la volontà del Signore.

Senza dubbio, benché le difficoltà incontrate nel deserto furono alleviate dalle indicazioni di Dio — sotto forma di visioni, apparizioni angeliche e guida fornita dalla Liahona — tuttavia, il deserto fu un luogo atroce e il viaggio di queste persone fu tempestato di difficoltà. Un episodio particolarmente spiacevole riportato nel Libro di Mormon parla di quando Nefi ruppe accidentalmente il suo arco di acciaio e tornò all’accampamento di Lehi senza cibo. Di fronte ad avversità di tale portata, tutti i membri del gruppo di Lehi, compreso lo stesso Lehi, cominciarono a mormorare contro il Signore. Logicamente, senza un arco affidabile, non avrebbero potuto procurarsi del cibo e sarebbero morti. Nefi, però, resistette alla tentazione di mormorare e ripose la sua fiducia nel Signore. Come segno di questa fiducia, Nefi costruì un arco e una freccia di legno con le scarse risorse disponibili e chiese al suo penitente padre, in quanto profeta, di chiedere al Signore dove andare per trovare del cibo. La rivelazione giunse tramite la Liahona e Nefi reperì cibo in abbondanza.[ii]

Nefi mise in pratica in modo efficace i principi dell’autosufficienza. In che modo possiamo fare la stessa cosa oggi? Che cosa possiamo fare, proprio come fece Nefi, per dare al Signore un segno della nostra fiducia in Lui? Da una prospettiva temporale, possiamo “costruire il nostro arco e la nostra freccia di legno” cominciando un programma d’istruzione o un’attività.  Completando il libretto Il mio percorso verso l’autosufficienza e partecipando a un gruppo della Chiesa per l’autosufficienza possiamo inserire le nostre mete materiali in una prospettiva spirituale più ampia. Riceviamo più luce in merito a questioni materiali quando le guardiamo da una prospettiva di fede. In questo contesto spirituale, un segno particolarmente importante che possiamo dare al Signore della fiducia che riponiamo in Lui è quello di vivere legge della decima mentre facciamo del nostro meglio nel ruolo che abbiamo nel provvedere alla nostra famiglia. La maggior parte dei membri della Chiesa è consapevole della promessa fatta dal Signore secondo cui coloro che obbediranno alla legge della decima saranno benedetti con abbondanza materiale, come rivelato tramite il profeta Malachia: “Mettetemi alla prova in questo […] e vedrete s’io non v’apro le cateratte del cielo”[iii]. In un rivelazione moderna, il Signore ha dichiarato che la decima è necessaria per “[santificare] la terra di Sion” e, alla fine, indispensabile per l’edificazione della stessa Sion: “Se il mio popolo non osserva questa legge […], ecco, in verità vi dico: non sarà per voi una terra di Sion”.[iv] Sion è il luogo santo in cui coloro che sono puri di cuore si riuniscono e vivono in rettitudine.[v] E “non può essere edificata se non mediante i principi della legge del regno celeste; altrimenti non posso riceverla presso di me”[vi] ed è un luogo di difesa e rifugio.[vii]

Nel meditare su queste rivelazioni potremmo pertanto chiederci: “Voglio contribuire a edificare Sion?”; “Vivere la legge della decima può essere un segno che do al Signore della fiducia che ripongo in Lui?”; “Comprendo che è una legge celeste e che, insieme alle altre, mi aiuterà a qualificarmi per la gioia della vita eterna?”. Vivere la legge della decima ha portato a me e alla mia famiglia benedizioni innumerevoli. Prego che tutti noi, i santi del Signore, faremo della decima il fondamento della ricerca dell’autosufficienza materiale — e in sostanza spirituale.

 


[i] Manuale 2 – L’amministrazione della Chiesa (2010), 6.1.1.

[ii] 1 Nefi 16: 18–32

[iii] Malachia 3:10–12

[iv] DeA 119:5–6

[v] DeA 101:16–22

[vi] DeA 105: 5

[vii] DeA 115: 6